Intervento - Bonifica di MTBE

BIORISANAMENTO DI ACQUA DI FALDA CONTAMINATA DA MTBE - METIL TER BUTIL ETER

Matrice trattata

Acqua di falda

Contaminanti

MTBE

Procedimento

MISE e bonifica

Tipo trattamento

Biorisanamento in situ tramite iniezione diretta di miscele detossificanti

L’intervento è stato eseguito dopo uno sversamento accidentale di benzina verde, contenuto inizialmente tramite l’installazione di una barriera idraulica. Poichè dopo circa tre anni di attività del sistema di Pump and Treat permanevano nell’acqua di falda circa 150 µg/L di contaminante, si è deciso di adottare il sistema da noi proposto.

Dopo un breve studio presso il nostro laboratorio di microbiologia ambientale volto a definire i parametri operativi ottimali per l’intervento, si è passati alla bonifica in campo.

L’area in questione è delimitata dal quadrato rosso nella fig1 in cui il piezometro che risulta più contaminato è l’S1 mentre S2 riceve l’inquinamento da S1 in quanto posizionato a valle idrogeologico.

A monte idrogeologico, attraverso specifici punti di iniezione sono stati iniettati i formulati in grado di stimolare i microrganismi capaci di degradare il contaminante.

Dopo l’impiego della miscela detossificante in campo, l’inquinante è stato completamente degradato in entrambi i piezometri di monitoraggio (S1 e S2) in 180 giorni circa come dimostrato in Fig.2

Non è stata rilevata presenza di TBA (Ter Butil Alcol), composto cancerogeno che può formarsi se la biodegradazione del MTBE avviene in condizioni non ottimali e resta incompleta.

MTBE bioremediation field results
MTBE biodegradation