Faq

La bonifica di un sito inquinato prevede un iter amministrativo, in cui il principale ente di riferimento è rappresentato dal Comune in cui il sito è collocato.

Vista la complessità della materia, conviene affidarsi ad uno studio specializzato, che potrà produrre la documentazione prevista dalla normativa vigente, che sarà vagliata da Conferenze di Servizio appositamente convocate, in cui oltre agli organi tecnici del Comune saranno presenti quelli di ARPA, della Provincia (o Città Metropolitana), della Regione, dell’ASL, e degli altri enti coinvolti o chiamati ad esprimersi sul procedimento.

Le fasi di caratterizzazione e progettazione degli interventi sono cruciali per determinare tipologia e costi dell’intervento, e pertanto fondamentale eseguire una scelta oculata dello studio specializzato.
Dal 2001 Biosearch Ambiente ha eseguito diversi interventi di risanamento ambientale, gestendo l’intero iter di bonifica (dalle fasi iniziali alla bonifica del sito) e collaborando con studi di progettazione per la ricerca delle migliori soluzioni di intervento adottabili. Il grado di soddisfazione dei nostri clienti è sempre risultato molto elevato, risolvendo anche casi estremamente complessi di contaminazione, ed eseguendo una costante attività di R&S che ci consente di individuare costantemente nuove soluzioni di intervento e migliorare quelle esistenti.

… il consiglio migliore che ti possiamo dare è quello di rivolgerti a noi! Metteremo a tua disposizione un team altamente qualificato, in grado di accompagnarti nelle diverse fasi previste dalla normativa vigente, e di mettere a tua disposizione le migliori e più moderne tecnologie di intervento, risolutive, ad un costo sostenibile e a basso impatto ambientale.

Biosearch Ambiente impiega sostanze di origine naturale, non tossiche, totalmente biodegradabili e in gran parte costituite da lisati di origine vegetale.

Variano secondo la tipologia di contaminazione, la concentrazione e distribuzione del contaminante e le caratteristiche idrogeologiche del sito da trattare. Sulla base di tali parametri e dell’esperienza diretta, l’intervento di bonifica può durare da 2 mesi a 2 anni.

La procedura di azione di Biosearch Ambiente consiste nel prelevare acqua e/o terreni inquinati, valutare concentrazione e tipologia degli inquinanti, valutare informazioni derivanti da letteratura scientifica, allestire un Test di microcosmo, i cui risultati daranno indicazioni sulla fattibilità dell’intervento di bonifica.

Si, trattando correttamente l’acqua di falda e il terreno in situ è possibile detossificare completamente il cromo esavalente tossico e solubile in cromo trivalente non tossico e adesso alle particelle di suolo. Una volta ridotto a cromo trivalente, questo rimane stabile nel terreno.